Barbie: l’icona del fashion system compie 60 anni

Customer Loyalty
Come si crea una strategia di fidelizzazione di successo?
5 Aprile 2019
Live streaming LinkedIn
LinkedIn Live: anche sul social Network dei professionisti arrivano le Dirette Video
12 Aprile 2019
BARBIE 60ESIMO ANNIVERSARIO

La bambola esordì alla New York Toy Fair il 9 marzo 1959, vestita con un costume da bagno zebrato, la pelle chiara e i capelli neri legati in una lunga coda.

Nel primo anno sono state vendute 350.000 esemplari. In seguito però sarebbe apparsa quasi sempre la versione bionda. La bambine preferivano i capelli chiari a quelli scuri. La Barbie più venduta al mondo è stata la Totally Hair Barbie, con capelli acconciabili lunghi fino ai piedi, realizzata nel 1992.

Negli ultimi 60 anni, Barbie ha ispirato le potenzialità illimitate in ogni bambina.

Sono state rappresentate oltre 200 carriere e di recente anche l’astronauta con il volto di Samantha Cristoforetti.

Barbie ci racconta la storia della moda e della società delle ultime sei decadi.

La Mattel ha festeggiato i 60 anni di Barbie esponendo alcuni dei suoi modelli storici a Firenze in occasione di Pitti Bimbo
La Mattel ha festeggiato i 60 anni di Barbie esponendo alcuni dei suoi modelli storici a Firenze in occasione di Pitti Bimbo

Oggi Barbie è sempre la musa di artisti e designer in tutto il mondo, ma ancor più importante, il canvas per i sogni delle bambine.

Da Lagerfeld a Louboutin, da Moschino a Monique Lhuillier, Barbie ha lavorato con più stilisti di qualunque altro brand al mondo.

L’ultima stilista ad aver pensato a Barbie è Patrizia Pepe che per il 60esimo ha presentato a Pitti Bimbo una capsule di minicapi dedicati alla bambola.

Un trend cominciato con l’iniziativa della visionaria Franca Sozzani, allora direttore di Vogue Italia, che celebrò Barbie attraverso l’immaginazione di 30 designer e griffe italiane per le due edizioni 2015 e 2016.

barbie griffate

Sempre nel 2016, per meglio riflettere il mondo che vedono le ragazze d’oggi, Barbie ha introdotto tre nuove tipologie di corpo: curvy, petite e tall.

Ora, con oltre 100 look da cui scegliere, la linea Barbie Fashionistas è la più diversificata ed inclusiva sul mercato, caratterizzata da una varietà di carnagioni, colori degli occhi, tipologie di corpo e abiti.

Del resto il suo destino era, sin dall’inizio, quello di diventare la bambola più venduta del mondo.

Barbie griffata Moschino

La Mattel lungimirante per accrescerne il mito, le aveva cucito addosso da subito una biografia, assegnandole un nome e cognome, Barbara Millicent Roberts, una famiglia e un gruppo di amici che costituivano un nuovo sistema di personaggi e relativi accessori da vendere a bambine e collezionisti.

Oltre a Barbie vennero ideati la sorella Skipper, nata nel 1960, Tutti e Todd fratelli gemelli nati nel 1965, la sorella Stacie, arrivata nel 1992, la sorella Shelly dal 1995, la sorella Chelsea dal 1999, Francie, cugina di origini inglesi.

Il mitico Ken, diminutivo di Kenneth, nome del figlio degli Handler, è l’eterno fidanzato di Barbie.

Tutte noi siamo cresciute con il mito di Barbie ed oggi proprio come allora rimane un’icona di stile. E voi quante Barbie avevate quando eravate piccole?

12 Comments

  1. fra ha detto:

    tantissimi auguri ad un grande mito

  2. Margherita ha detto:

    Da piccola amavo molto le Barbie però non ne possedevo tante ne avevo soltanto due Barbi matrimonio e Barbie Rockstar.

  3. Camilla ha detto:

    Ho sempre adorato la Barbie e devo dire che se li porta benissimo i suoi 60 anni!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

  4. M.Claudia ha detto:

    Da bambina amavo le Barbie e ci giocavo tantissimo, mia mamma ne ha anche conservata qualcuna di quando ero piccola.

  5. nadia La Bella ha detto:

    ecco io tantissime!!! E con tanti vestiti per cambiarle. La amo ancora adesso 🙂

  6. Esmeralda ha detto:

    La bambola che mi faceva sognare. Ne avevo molte da piccola e le conservo ancora adesso.

  7. Lucia di Tommaso ha detto:

    Sono cresciuta con la Barbie ma in questi anni ha cambiato molti stili e si è arricchita di tanti accessori diventando un vero prodotto di punta Quasi non è più un giocattolo

  8. Eleonora ha detto:

    Tanti auguri Barbie! Non sapevo dell’introduzione delle versioni tall, curvy e petite (siamo per caso su Asos? Eheh) ma gli fa decisamente onore, segno che si sta evolvendo come vuole la società di oggi! Sono cresciuta con qualche Barbie, anche se prediligevo sempre le “more”… La classica era troppo “bionda” per me LOL

  9. Marlene ha detto:

    Quando ero piccola cucivo io gli abiti alla Barbie. Sognavo attraverso di lei un lavoro da stilista e una vita da modella. Mi aiutava a sognare in grande.

  10. ilmondodichri ha detto:

    sai che noi abbiamo anche il libro? Eccola la recensione 😀 non puoi non averlo 😛 https://www.ilmondodichri.com/single-post/barbie

  11. Veronica ha detto:

    Barbie è sempre stata la mia bambola del cuore! Ne avevo parecchie, alcune personali, altre in comune con le mie sorelle…che bei ricordi il mondo di Barbie!

  12. Meggy ha detto:

    Mi ha sempre affascinato la storia di Barbie, non è solo una bambola che ha accompagnato e accompagna generazioni e generazioni, ma è in fenomeno importante legato alla nostra vita, è una compagna di giochi intramontabile ed è bello vedere come sia sempre sul pezzo. Passa il tempo ma lei è sempre avanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *