LA VISIONE RIVOLUZIONARIA DEL DIRETTORE CREATIVO DI GUCCI: ALESSANDRO MICHELE

LANCOME OLYMPIA’S WONDERLAND
21 agosto 2017
MILANO FASHION WEEK IS BACK
4 settembre 2017

Affermandosi come una delle case di moda più amate al mondo, Gucci ha elaborato una nuova estetica. Dopo l’addio di Frida Giannini, Gucci nomina il suo nuovo direttore creativo: Alessandro Michele. Grazie alla visione del nuovo direttore creativo, la Maison ha ridefinito il concetto di lusso: eclettico, contemporaneo, romantico. Ogni prodotto Gucci rappresenta l’eccellenza dell’artigianalità del made in Italy.

Si tratta dell’ennesimo messaggio di svolta in casa Gucci che la Maison invia alla “Fashion community

Nominato direttore creativo a febbraio 2015, Alessandro Michele ha portato il suo nuovo e contemporaneo punto di vista nella Maison Gucci. La sua è una moda improntata sull’individuo eclettico, audace ed attuale.

La nuova visione di Alessandro Michele si proietta su un nuovo linguaggio, un modo diverso per parlare di bellezza e di sensualità. Il direttore creativo di Gucci esalta un’idea di romanticismo, sensualità femminile, e ricercatezza dei dettagli, visione sempre più in linea con il Mood Gucci.

Il punto di vista di Alessandro Michele si basa anche sul comprendere al meglio la contemporaneità, poiché, secondo lui, non è necessario identificarsi pienamente con il proprio tempo, né con le sue pretese o i suoi codici.

Nelle sue collezioni ha rielaborato questo concetto ed afferma:“invece di limitarmi a narrare il presente ho cercato di identificare il confine tra quello che non ci sarà più e quello che non c’è ancora”.

Nelle nuove collezioni di Gucci ritroviamo ciò che sta accadendo in torno a noi:“una forte affermazione di libertà al di là delle imposizioni, delle classificazioni e delle etichette”.

La prima collezione del direttore creativo di Gucci si non mi si ferma sulla moda ma sullo stile e l’ha sviluppato intorno all’idea di individualità. Secondo Alessandro Michele il modo in cui ci si veste riflette le emozioni, lo stile di vita, le interpretazioni e le scelte personali. Questo è il contributo che il direttore creativo vorrebbe portare in Gucci.

 

  

 

Il rapporto con il marchio e i suoi codici viene rielaborato da Alessandro Michele e nella sua nuova veste esalta una nuova bellezza che va oltre al marchio storico di Gucci. Prima di diventare direttore creativo ha lavorato 13 anni negli uffici stile di Gucci e forte del suo passato afferma che continuerà ad utilizzare i “simboli pop” dell’azienda. Il logo GG, il dettaglio Web a righe verde e rosso, il morsetto sono dei veri e propri elementi preziosi, cimeli della Maison a cui Alessandro Michele non rinuncia, pur rivisitandoli con un stile estremamente moderno.

“Lavoro con diversi simboli per mescolare passato e presente. Per me il futuro è ora”.” A.M.

 

 

La Milano fashion Week è ormai un appuntamento imperdibile per tutte le appassionate di moda  e sul prossimo articolo vi svelerò il calendario della MFW2017

 

10 Comments

  1. Camilla ha detto:

    Io non sono di quelle che “odiava” Frida Giannini, ma devo dire che lo stile portato da alessandro Michele mi piace, magari non in total look!

    XOXO

    Cami

    http://www.paillettesandchampagne.com

  2. Rebecca ha detto:

    Ho letto davvero molto volentieri questo articolo! La rivoluzione stilistica che ha attuato la maison Gucci dopo l’ingresso di Alessandro Michele come direttore artistico è davvero notevole e penso abbia portato una ventata di novità e di unicità all’interno di questo storico brand!
    un bacione!!

    http://www.stylingrebecca.com

  3. michy px ha detto:

    Mi piace molto il nuovo pensiero di Alessandro Michele e credo porterà nuova freschezza e novità al brand Gucci, ritengo sia bello rimodernizzarsi e non seguire sempre la stessa linea di pensiero, personalmente mi piace moltissimo

  4. lo stile di Alessandro Michele mi piace molto perchè ha portato freschezza alla Maison Gucci

  5. Make up addicted ha detto:

    Non seguo la moda così a fondo ma la tua descrizione coglie nel segno! Ben fatto

  6. Manuela ha detto:

    Sinceramente di Gucci continuo, banalmente, ad amare la linea più classica nella fantasia monogram ad esempio negli accessori, ma devo ammettere che Alessandro Michele ha fatto un gran lavoro rendendo il marchio più contemporaneo e competitivo sul mercato. Quando vado da Gucci adesso mi piace molto esplorare tra le novità geniali e divertirmi a provare visto che anche le boutique come impostazione si sono adeguate a questa rivoluzione.

  7. Alessandra ha detto:

    un total look Gucci l ho trovato sempre “troppo” eccentrico. Ma devo dire che le idee di Alessandro Michele mi stanno piacendo molto
    Alessandra

  8. Myriam ha detto:

    Mi piace molto questa nuova versione di Gucci! Non in total look, ma a piccoli pezzi.

  9. Veronica ha detto:

    Una vera rivoluzione in casa Gucci che all’inizio non ho approvato; poi ho cominciato ad affezionarmi a questo nuovo spirito eccentrico del marchio, una ventata di freschezza e contemporaneità!

  10. La ragazza del tè ha detto:

    Mi piace questo stile gucci , le idee di Alessandro Michele mi stanno ispirando molto e rivalutando la casa di moda per un futuro acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *